Ritiro d’inverno della Comunità Hosanna a Vignola

Print Friendly, PDF & Email

IMG_3016

“Maestro, io ti seguirò dovunque tu andrai” (Matteo 8:18-22)

Sabato 14 e Domenica 15 Gennaio 2017 per alcuni fratelli della Comunità Hosanna sono stati 2 giorni di grazia e di benedizione. Raggiunta la Casa Frate Leone di Vignola in mattinata, dopo aver predisposto ogni cosa per l’alloggio, ci siamo ritrovati nella meravigliosa cappella della Casa Francescana per innalzare la nostra lode al Signore.

Abbiamo sentito subito forte l’invito a tornare a Colui che ci ha dato la vita e la salvezza ripercorrendo con gioia la strada che ci veniva tracciata dalla Parola.
Finché non spuntò il giorno, Paolo esortava tutti a prendere cibo: «Oggi è il quattordicesimo giorno che passate digiuni nell’attesa, senza prender nulla. Per questo vi esorto a prender cibo; è necessario per la vostra salvezza. Neanche un capello del vostro capo andrà perduto».
Atti 27,33-37

Nel pomeriggio davanti a Gesù Eucarestia tutti insieme abbiamo rinnovato il nostro Si decidendo di intraprendere con coraggio la via dell’Amore. Forte è stato il gesto di mettere i nostri piedi sulle Ali dello Spirito che si è manifestato con forza su di noi.
La serata è stata vissuta con grande gioia fraterna e arricchita da due bellssimi eventi. Il compleanno del piccolo Andrea e una promessa di matrimonio tra due giovani della Comunità che ha sorpreso e commosso tutti!

La mattinata di Domenica è iniziata, per la gioia dei più piccoli e non solo, con una breve ma intensa nevicata che non ha impedito il proseguire del programma e l’arrivo di altri fratelli che ci hanno raggiunto senza grandi difficoltà.
La Preghiera Comunitaria Carismatica iniziata verso le 10 è stata il culmine di tutte e due le giornate.
Il Signore ha manifestato la Sua presenza specialmente nelle preghiere personali donando a ciascuno di noi conforto, guarigione e liberazione. Un nuovo patto d’Amore stabilito con lo Sposo ha messo la gioia e l’esultanza nei cuori. Alleluja! Gesù è il Signore!

Per amore di Sion non tacerò,
per amore di Gerusalemme non mi darò pace,
finché non sorga come stella la sua giustizia
e la sua salvezza non risplenda come lampada.
Allora i popoli vedranno la tua giustizia,
tutti i re la tua gloria;
ti si chiamerà con un nome nuovo
che la bocca del Signore indicherà.
Sarai una magnifica corona nella mano del Signore,
un diadema regale nella palma del tuo Dio.
Nessuno ti chiamerà più Abbandonata,
né la tua terra sarà più detta Devastata,
ma tu sarai chiamata Mio compiacimento
e la tua terra, Sposata,
perché il Signore si compiacerà di te
e la tua terra avrà uno sposo.
Isaia 62,1-12

Scritto da

Comunità Hosanna Modena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *