Incontro di preghiera Comunitaria – Giovedì 5 ottobre 2017

Print Friendly, PDF & Email

Nell’incontro di questo giovedì, il Signore ha voluto rassicurare ognuno di noi riguardo le nostre tristezze, le nostre paure ed incertezze tramite 2 salmi:
Il Signore é mia luce e mia salvezza: di chi avrò timore? Il Signore é difesa della mia vita: di chi avrò paura? (Salmo 27;1)  e poi ancora:
Il Signore darà potenza al suo popolo, il Signore benedirà il suo popolo con la pace. (Salmo 30;11) con la conferma del passo di Geremia 46, 27
Ma tu non temere, Giacobbe mio servo, non abbatterti, Israele; poiché ecco, io ti libererò da un paese lontano e la tua discendenza dal paese del suo esilio. Giacobbe ritornerà e godrà in pace, tranquillo e nessuno lo molesterà.

E con questa conferma, sentendo la presenza dello Spirito Santo su di noi, abbiamo invocato a gran voce lo Spirito di guarigione, per risanare tutte quelle ferite, piccole e grandi, che ci portiamo spesso dietro. Il Signore ha subito accolto le nostre richieste e ci ha parlato tramite 2 potentissimi passi:

Partito di là, Gesú venne presso il mare di Galilea e, salito sul monte, se ne stava seduto lassú, e gli si avvicinò una grande folla che aveva con sé degli zoppi, dei ciechi, dei muti, degli storpi e molti altri malati; li deposero ai suoi piedi, e Gesú li guarí. La folla restò piena di stupore nel vedere che i muti parlavano, gli storpi erano guariti, gli zoppi camminavano, i ciechi vedevano, e diede gloria al Dio d’Israele.”
Matteo 15:29‭-‬31

con la conferma di questo passo: “Nel recarsi a Gerusalemme, Gesú passava sui confini della Samaria e della Galilea. Come entrava in un villaggio, gli vennero incontro dieci lebbrosi, i quali si fermarono lontano da lui, e alzarono la voce, dicendo: «Gesú, Maestro, abbi pietà di noi!» Vedutili, egli disse loro: «Andate a mostrarvi ai sacerdoti». E, mentre andavano, furono purificati.
Luca 17:11‭-‬14.

E con questa certezza nel cuore che noi vogliamo sempre ringraziare e lodare Dio perché tramite Gesù Cristo e la presenza dello Spirito Santo con l’intercessione della Beata Vergine Maria noi possiamo sempre confidare in lui e affidargli tutte le nostre paure con la consapevolezza che lui risana sempre tutte le nostre ferite.
Non è poi mancato il messaggio di una grande promessa tramite il passo del Vangelo secondo Luca 22:28‭-‬30Or voi siete quelli che avete perseverato con me nelle mie prove; e io dispongo che vi sia dato un regno, come il Padre mio ha disposto che fosse dato a me, affinché mangiate e beviate alla mia tavola nel mio regno, e sediate su troni per giudicare le dodici tribú d’Israele“.

L’amore del Signore è sempre su ognuno di noi, sta solo a noi abbandonarci totalmente a Lui e se ci troviamo in difficoltà basta dire: “Signore, pensaci tu”.

di Christian Pietrafitta

Autore dell'articolo: Comunità Hosanna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *